logo ventisetterosso
Gilles Villeneuve
Le auto
La figura di Gilles Villeneuve è indissolubilmente legata alla Ferrari. Prima del suo debutto nella massima Formula, Gilles è comunque cresciuto e maturato in diverse categorie: dalla Formula Ford alla Can-Am, dal Mondiale Endurance alla Formula Atlantic, dove ha dominato per molti anni.
Il pilota canadese ha debuttato in Formula 1 con una McLaren Ford ma tutti i restanti Gran Premi della sua carriera li ha disputati con le rosse monoposto di Maranello. Gilles, con tenacia, grinta e ardore agonistico, è riuscito a tracciare un solco profondo. Ha trascinato la Formula 1 verso l'era moderna rendendola più visibile a tutti. E ancora oggi il mito Villeneuve continua, indelebile, nella memoria degli sportivi.
1973
1973 - Magnum Ford MkIII 1600

Gilles debutta nelle competizioni automobilistiche in Formula Ford, nella serie provinciale. Vince sette gare su dieci ed è campione del Québec; viene inoltre proclamato "Rookie of the year".
1974
1974 - Écurie Canada March Ford 74B

Corre in Formula Atlantic disputando sei gare. Ottiene un terzo ed un sesto posto poi si frattura la caviglia sinistra in un incidente sul circuito di Mosport. Riprenderà il campionato canadese terminando sedicesimo.
1975
1975 - Team Skiroule March Ford 75B

Partecipa nuovamente al campionato canadese di Formula Atlantic: disputa sei gare ottenendo un primo ed un secondo posto. Conclude la stagione in quinta posizione di classifica.
1976
1976 - Carter Racing Chevrolet Camaro

La prima gara del 1976 è nel campionato IMSA Camel GT. Sul circuito di Daytona Beach partecipa alla "24 ore" in coppia con un altro pilota canadese, Maurice Carter. Si ritirano dopo trentaquattro giri per un guasto al motore.
1976
1976
1976
1976
Écurie Canada Skiroule March Ford 76B / Direct Film March Ford 76B


Un anno trionfale lo vede vincere nove gare su dieci, partendo per ben nove volte dalla pole position. Vince sia il titolo canadese che quello statunitense di Formula Atlantic.
1976
1976 - March 762 Hart

Prima corsa europea per Gilles sul circuito francese di Pau, valida per il campionato di Formula 2. Decimo in prova e ritirato in gara per problemi tecnici.
1976
1976 - Chevron Ford B39

Gilles accetta l'offerta di correre con la Chevron all'inizio del 1977, nella Formula Atlantic sudafricana, ma ben presto si rende conto che la nuova B39 non è affatto competitiva, piazzandosi solo sesto nella classifica finale.
1977
1977 - Direct Film March Ford 77B

Villeneuve si aggiudica nuovamente il campionato canadese di Formula Atlantic con tre vittorie.
1977
1977 - Wolf Dallara Chevrolet WD1

Nel campionato Can-Am ottiene una pole ed un terzo posto concludendo dodicesimo nella classifica generale.
1977
1977 - Marlboro McLaren Ford M23

Il debutto in Formula 1 avviene sul circuito di Silverstone nel Gran Premio di Gran Bretagna. Dopo essersi qualificato in nona posizione, il pilota canadese termina la gara all'undicesimo posto.
1977
1977 - Unilock BMW 320i

Tra un campionato e l'altro, Gilles disputa in coppia con Eddie Cheever, la "6 ore di Mosport", gara valida per il campionato mondiale di Endurance, con una BMW gruppo 5. Conclude sul podio, al terzo posto dopo essere partito dall'undicesimo.
1977
1977
1977 - Ferrari 312T2

La Ferrari lo ingaggia per sostituire Niki Lauda nel Gran Premio del Canada a Mosport. Le qualifiche non sono brillanti e la gara lo vede concludere in dodicesima posizione. Nel Gran Premio successivo, in Giappone, Gilles terminerà la corsa anzitempo per un uscita di pista in seguito ad una collisione con la Tyrrell di Ronnie Peterson. Il bilancio è tragico: due morti e dieci feriti tra il pubblico, posizionato in zona vietata.
1978
1978
1978 - Ferrari 312T2 / Ferrari 312T3

Disputa con la Ferrari tutti i sedici Gran Premi del Campionato Mondiale di Formula 1 e coglie la sua prima vittoria iridata, in Patria, sul circuito di Montréal. In classifica finale del mondiale è nono avendo conquistato anche un terzo, un quarto ed un sesto posto in altre gare.
1979
1979
1979
1979
1979 - Ferrari 312T3 / Ferrari 312T4

Sempre con la Ferrari, ottiene tre vittorie nel campionato di Formula 1. È secondo nella classifica generale alle spalle del suo compagno di scuderia Jody Scheckter. Nasce la "Febbre Villeneuve" grazie ai numerosi funambolismi in pista del piccolo canadese. Epico il duello con René Arnoux a Digione, nel Gran Premio di Francia.
1979
1979 - Alitalia Lancia Beta Monte-Carlo Turbo

A fine stagione, in coppia con Walter Röhrl ed il suo co-pilota Christian Geistdörfer, partecipa al "Giro d'Italia" automobilistico. Alla fine delle tappe, conquista la vittoria, ma viene squalificato per irregolarità commesse dalla sua squadra.
1980
1980
1980
1980 - Ferrari 312T5 / Ferrari 126C Turbo

Ancora con la scuderia Ferrari, conclude decimo nella classifica finale del mondiale di Formula 1 per evidenti carenze tecniche della monoposto. Ottiene soltanto quattro piazzamenti in zona punti. Nel frattempo Gilles porta al debutto la nuova Ferrari turbo durante le prove del Gran Premio d'Italia a Imola.
1981
1981
1981
1981
1981 - Ferrari 126CX / Ferrari 126CK / Ferrari 126C

Abbandonato lo sviluppo dell'inedito sistema "Comprex", è l'anno del motore turbocompresso con due fantastiche vittorie a Monte-Carlo (la prima volta di un turbo su un circuito cittadino) ed in Spagna. Sull'ultimo gradino del podio in Canada, Villeneuve termina la stagione in settima posizione assoluta.
1982
1982
1982
1982
1982 - Ferrari 126C2

Quattro Gran Premi con la Ferrari e poi il tragico incidente di Zolder in Belgio, sabato 8 maggio alle 13.52 durante le qualifiche. Il suo cuore cesserà di battere alle 21.12 dello stesso giorno; il più grande artista della Formula 1 esce di scena per entrare nella leggenda.
Gilles Villeneuve


Era giunto in cima alla sua montagna e certamente, da lassù, vedeva le cose in un'ottica
diversa  dalla  nostra,  di  noi  che,  umili  formiche,  abbiamo  scelto  di  vederle  dal  basso.


(Jeff Hutchinson da "Grand Prix International magazine" del 13 maggio 1982)